Se parliamo di Mercurio, parliamo di mente. Il pianeta nel tema natale rappresenta la funzione cognitiva in ogni sua forma: apprendimento, insegnamento, comunicazione, analisi delle informazioni, ragionamento. Fa parte della cerchia ristretta dei pianeti personali, e sappiamo che la sua breve distanza dal Sole lo porta a essere sempre nelle vicinanze del segno solare nel quadro astrale di ognuno di noi. Altra particolarità di Mercurio è che non può mai creare tensione al Sole, perché è talmente vicino che può formare nel tema natale solo un aspetto di congiunzione. Ciò significa che Mercurio e Sole saranno sempre buoni alleati, o al massimo saranno neutrali l’uno per l’altro.

x

Cosa diversa è il Mercurio di transito. Mercurio è un pianeta molto veloce e fa un giro completo dello zodiaco in un anno circa, è molto comune vedere che Mercurio inizia l’anno in un segno e chiude l’anno nello stesso segno, avendo percorso l’intero zodiaco nel corso dei dodici mesi. Una particolarità del pianeta è che il suo tragitto difficilmente è costante e lineare, tipicamente Mercurio crea almeno 3 retrogradazioni nel corso di un anno solare, e percorre alcuni segni più velocemente e altri con maggior lentezza.

Cosa vuol dire retrogrado?

La retrogradazione è un moto all’indietro apparente, dovuto alle diverse velocità tra la Terra e il pianeta, che sembra procedere a ritroso piuttosto che in avanti. Si tratta solo di un’illusione ottica, ma in astrologia ha un significato, e può avere diverse conseguenze visibili e tangibili, soprattutto nel caso di Mercurio.

A ognuno di noi sarà capitato di avere un “problema di ricezione” al telefono, alla tv o alla radio. Se consideriamo la mente come lo strumento con cui ci sintonizziamo e acquisiamo informazioni, quando Mercurio è retrogrado, potremmo avere una evidente difficoltà ricettiva. A livello psicologico sentiamo di essere svagati, meno concentrati, più sbadati. Magari ci accorgiamo meno delle cose, oppure siamo più maldestri perché il cervello non governa bene le funzioni psicomotorie. Può succedere.

Il significato della retrogradazione è “interiorizzare” un’energia, rendendola così meno fluida nel manifestarsi all’esterno. Durante una retrogradazione funziona meglio quello che porta verso il dentro o che porta verso cose già fatte, in termini di rivalutazione, revisione o riconsiderazione.

x

CORSO INTENSIVO DI ASTROLOGIA:
impara a leggere il tema natale
x
x

8 weekend dedicati a conoscere
e interpretare il tema natale
in chiave psicologica, evolutiva e karmica

x
Un’occasione per immergerti nel tuo grafico di nascita e scoprire i simboli che ti rappresentano
x

SCOPRI DI PIU’

x

C’è un risvolto positivo di Mercurio retrogrado?

Certo. E’ come se Mercurio retrogrado ci desse una seconda chance di rileggere e rivedere qualcosa che è già stato pensato, elaborato o scritto. Forse vale la pena rileggerlo, riprenderlo in mano e capire se ha bisogno di ritocchi. Ecco, questa è la migliore espressione di Mercurio retrogrado nella sua parte più positiva, che ci permette di sistemare alcune idee che hanno bisogno di qualche ritocco o di tornare sui propri passi in alcuni pensieri e alcune decisioni. L’altra parte molto positiva è l’occasione di rallentare la mente e liberarla da quella frenesia di dati, calcoli, scadenze e impegni con cui tendiamo a sovraccaricarla.

C’è bisogno di rallentare, anche a costo di dimenticarsi qualcosa o di essere meno performanti.

E qual è la manifestazione più tosta di Mercurio retrogrado?

A tutti noi sarà capitato di perdere dei dati, di dimenticarsi da qualche parte il telefono, di subire un attacco informatico, di veder ritardare una consegna o non vedere rispettate le scadenze di un progetto, ed è ancora più probabile che questo accada durante il transito di Mercurio retrogrado. Ma perché questo? Probabilmente viene manifestata all’esterno una funzione cognitiva che definirei più inceppata, e che attira manifestazioni concrete di ritardo, rinvio, impedimento, guasto, anomalia e anche interruzione. A me capita sempre un guaio con la tecnologia durante la retrogradazione di Mercurio, dal computer che non collabora, a programmi che all’improvviso non funzionano, al cellulare che si impalla.

Cosa fare allora durante il passaggio di Mercurio retrogrado?
La prima cosa da fare è rivedere i ritmi con cui sforziamo la mente e iniziare a rallentare. Fermiamoci di più sul singolo pensiero, prendiamoci il tempo per riflettere e ponderare una decisione, e scriviamoci più promemoria per non stancare la mente nel ricordare mille cose. La retrogradazione è un segnale che la mente ha bisogno di riposo. Altra cosa importante è sfruttare Mercurio retrogrado per tornare indietro sui propri passi, per rivedere alcune cose già fatte o già programmate e capire se serve una revisione, oppure va tutto bene così. E questo è molto importante nei progetti, soprattutto quelli pratici, che vedono in questo passaggio l’opportunità di ritoccare in meglio qualcosa che magari non funzionerebbe così bene.

x
Mercurio retrogrado ci aiuta:

a rallentare il pensiero e riposare la mente
a non fare affidamento solo sulla memoria ma ad appuntarsi le cose importanti
a rivedere i progetti e ritoccarli dove necessario
ad imparare l’arte della pazienza e dell’attesa quando i tempi non sono maturi

x

Chi colpisce di più Mercurio retrogrado?

In generale colpisce tutti, anche se non avete un contatto diretto con il pianeta nel vostro cielo personale. Ovviamente potrebbe essere più forte l’impatto se tocca in dissonanza un pianeta natale, e in particolare Mercurio natale, e in quel caso vale ancora di più quello che abbiamo detto riguardo alle sue potenzialità positive e alle manifestazioni più toste.

x

ARTICOLO DI:
Chiara D’Angelo
Astrologa e scrittrice

XXX

Scopri i miei temi natale e le mie consulenze, clicca qui

Leggi gli altri articoli dedicati ai transiti, clicca qui

Scopri l’Oroscopo dell’anno per il tuo segno, clicca qui